logo
rosa_antonina_chi_lha_visto-640x300
200135454-b423207d-8b71-4a2a-9877-71bfe342f4aa
318474505_676428844060804_3966227650456700897_n
web_veritamockup1
WhatsApp Image 2022-12-06 at 08.12.01 (1)
WhatsApp Image 2022-12-06 at 23.23.48
IMG_9859_opt
135221001-6ed72ac7-6e7c-4870-ae0c-08e8880ed5e3
WhatsApp Image 2022-10-06 at 11.13.01
WhatsApp Image 2022-01-09 at 18.06.45
WhatsApp Image 2021-11-17 at 14.57.51
PHOTO-2021-07-07-21-17-33
WhatsApp Image 2022-01-09 at 18.08.25 (1)
2
WhatsApp Image 2020-10-06 at 15.47.23
veritarubata_foto_03_09_20.jpg
WhatsApp Image 2020-10-06 at 15.48.56
Loc..jpg
Violenza-su-donne.-Foto.jpg
WhatsApp Image 2020-08-29 at 20.09.05
Presentazione 24.jpg
Articolo_La Sicilia
web_veritamockup1

"Una verità rubata", storia vera di Rosa Maria Mauceri, sarà presentata domani a Santa venerina

«Una storia vera, autobiografica, in cui l’autrice denuncia di essere nata in una famiglia difficile e  complicata, in cui il padre biologico è un uomo violento che costringe la madre, lei e i suoi fratelli a vivere in un clima di terrore e paura sotto continue minacce. Un uomo che secondo la scrittrice non è degno di essere definito “padre” ma nominato con l’appellativo di “individuo”.
La vita di Rosa Maria non è stata affatto rosea: vittima di abusi, di violenze, di atti di bullismo, di problemi di salute. Ma nonostante tutto non si è fatta sopraffare dagli eventi ed ha cercato di reagire. »

Articolo di  Rosalba Mazza,  20/08/2020

Pubblicato su "La Voce dello Ionio"

Dopo la toccante presentazione del libro "Una verità rubata" a Zafferana, l'autrice, Rosa Maria Mauceri, vuole far conoscere la sua storia anche a Santa Venerina. E stasera alle 20 la Casa del Vendemmiatore ospiterà la presentazione attraverso alcuni video, la lettura di passi scelti dal libro e letti da Patricia Laguzza e da Giovanna Strano e le parole "urlate" dalla stessa autrice.

«Nessuno deve rimanere in silenzio di fronte alla crudeltà e alla violenza subita, nessuno deve vergognarsi di essere stata vittima». Rosa Maria è la piccola Rosa che vive in una famiglia complicata a causa del padre biologico, un uomo violento e spietato che fa vivere la famiglia in un clima di terrore e sotto continue minacce.

Crescendo, la vita la mette a dura prova: subisce violenze, atti di bullismo e ha anche problemi di salute che rischiano di annientarla. Per fortuna Rosa si riscatta attraverso il lavoro e la gioia della maternità la riavvicina alla madre Filippa, che le rivela una cosa sconvolgente: la presenza di una sorella che si chiama Rosa Antonina. Dietro di lei si nasconde una verità rubata che dà il titolo al libro. L'autrice racconta questa estenuante ricerca di sua sorella. «Ho scoperto della sua esistenza - sottolinea l'autrice - circa vent'anni fa e da allora non ho mai smesso di cercarla. Sono certa che riuscirò a trovarla, l'ho promesso a mia madre».

Articolo di Enza Barbagallo,  21/08/2020

Pubblicato sull'edizione cartacea del quotidiano "La Sicilia"

Presentato al Taobuk di Taormina
"Una verità rubata" di Rosa Maria Mauceri

Il libro / "Una verità rubata": oggi presentazione a Santa Venerina (CT)

Articolo di  Rosalba Mazza,  21/08/2020

Pubblicato su "L'Informazione"

«Rosa Maria, nata in Belgio da genitori siciliani, in Sicilia ha trascorso alcuni anni della sua  vita; da qui si è trasferita a Monaco di Baviera dove ha incontrato un uomo introverso da cui ha avuto un figlio –  “la coperta della sua vita”, come lei stessa ama definirlo –  ed oggi vive in Germania. L’essere diventata madre l’ha fatta riavvicinare alla sua mamma. Da questo momento ha scoperto dell’esistenza di un’altra sorella  – Rosa Antonina – data per morta dopo qualche giorno dalla nascita, ma del cui decesso non vi è traccia negli archivi anagrafici del Comune di Santa Venerina, luogo in cui all’epoca viveva la famiglia. »

«Una verità rubata - un racconto a voce alta" esordio letterario di Rosa Maria Mauceri, è ora disponibile su Amazon, nella versione cartacea e digitale. Non solo un libro, ma una storia vera, quella dell'autrice che ha deciso di raccontarsi con coraggio e senza filtri: "Da tanti anni desideravo mettere nero su bianco ciò che per troppo tempo ho silenziosamente subito" »

Articolo di  Maria Schillirò,  26/06/2020

Pubblicato sull'edizione cartacea del quotidiano "La Sicilia"

Rosa Maria Mauceri:

raccontare a voce alta "Una verità rubata"

«Una storia assolutamente vera, autobiografica, che racconta, anzi urla e  denuncia l’inesorabilità della vita della piccola Rosa, nata in una famiglia complicata, il cui genitore biologico è un uomo violento che fa vivere la madre, lei e i suoi fratelli in un clima di terrore e paura sotto continue minacce : “Ricorda ti sparerò un colpo in testa”. Rosa respira quest’aria viziata ed è un tira e molla con la vita che la mette sempre a dura prova.  Vittima di abusi , di violenze , di atti di bullismo, problemi di salute, ma nonostante ciò Rosa riesce a prendere in mano le redini della propria vita.»

Articolo di  Enza Barbagallo,  24/07/2020

Pubblicato su "Globus Magazine"

Una verità rubata dalla penna di Rosa Maria Mauceri

Un padre violento e una sorella mai conosciuta

nel libro sulla verità rubata di Rosa Maria Mauceri

Articolo di  Enza Barbagallo,  22/07/2020

Pubblicato nella sezione Cultura del giornale "La Sicilia"

«"Una verità rubata” (un racconto a voce alta) opera prima di Rosa Maria Mauceri, scrittrice nata in Belgio, da genitori siciliani che vive e lavora in Germania è stata tra i protagonisti della X edizione di Taobuk (Taormina Book Festival) che si è svolto a Taormina che dall’1 al 5 ottobre è diventata la capitale internazionale del libro e della cultura internazionale. »

Articolo di  Enza Barbagallo,  19/10/2020

Pubblicato su "Globus Magazine"

Santa Venerina: Presentazione "Una verità rubata" di Mauceri

Questo è un romanzo che parla di coraggio e riscatto.

«La protagonista del romanzo Rosa Maria Mauceri nasce nel 1971 a Boussu-Bois,
un piccolo paesino belga popolato da molti italiani e la sua primissima infanzia
è caratterizzata da un clima di terrore e sofferenza causato da un padre violento
che lei chiama sempre “l’Individuo”. »

Recensione di  Margherita Montagna,  15/11/2020

Pubblicata su "Leggere Facile"

"Una verità rubata", di Rosa Maria Mauceri

«Racconto coraggioso, sincero e struggente, "Una verità rubata" ci insegna
a saper vedere oltre il velo di soprusi, abusi e violenze e a ricercare la speranza
quando tutto sembra perduto.

Il potente esordio di Rosa Maria Mauceri è la preziosa testimonianza che solo
un amore può darci la forza per rialzarci: l'amore per noi stessi.»

Recensione di  Alfio Bonaccorso,
Direttore esecutivo del Festival Taobuk, 5/10/2020

Rilasciata durante la partecipazione al festival "Taobuk 2020"

"Una verità rubata", di Rosa Maria Mauceri 
è cortometraggio. Successo inaspettato, tantissimi premi e riconoscimenti.

Rosa Maria Mauceri, autrice del libro “Una verità rubata”, un racconto a voce alta che ha segnato il suo esordio di scrittrice e che è diventato un cortometraggio che a oggi ha avuto un successo inaspettato.

 

Articolo di Enza Barbagallo,  11/10/2021

Pubblicato su "Globus Magazine"

A voce alta. Oltre la violenza, la verità.

Dopo il libro e il "corto", adesso passiamo al lungometraggio. Stiamo parlando di "Una verità rubata" (un racconto a voce alta) che l'anno scorso ha segnato l'esordio come scrittrice di Rosa Maria Mauceri, che vive e lavora in Germania, ma le sue origini sono siciliane. Prima, attraverso il libro, i lettori sono rimasti colpiti da questa vicenda autobiografica, dal coraggio dell'autrice di denunciare le violenze fisiche e psicologiche da parte di un padre indegno di questo nome, la fuga da lui da parte di una madre altrettanto coraggiosa che ha tratto in salvo i suoi figli; la scoperta di una verità rubata: l'esistenza di un'altra sorella fatta passare per morta, ma ancora viva e la ricerca intrapresa per ritrovarla. Tutto questo è diventato un cortometraggio avvincente, commovente che ha conquistato tantissimi premi nazionali e internazionali.Ora la nostra autrice che ne è stata la regista e la sceneggiatrice ha intrapreso un nuovo percorso, quello del lungometraggio e ha voluto che il primo dei casting (previsti in più parti della Sicilia) fosse proprio a Zafferana, perchè la cittadina etnea così come Santa Venerina, Acireale e Catania, sono i luoghi in cui sono avvenuti i fatti.

«Anche stavolta - sottolinea Rosa Maria Mauceri - come per il corto, voglio il contatto diretto con la gente di questi luoghi e soprattutto trovare persone particolarmente sensibili che sappiano rappresentare il dolore, le sofferenze, tutto quello che per me è stato difficile raccontare e che ora vado a rappresentare attraverso un lungometraggio. Questa volta parto dalla storia di mia madre Filippa e da come quello che doveva essere il suo sogno d'amore si trasforma in un incubo»

"Una verità rubata",
il libro di Mauceri ora diventa un film

Dall'articolo di Enza Barbagallo,  9/01/2021

Pubblicato sull'edizione cartacea del quotidiano "La Sicilia"

"Una verità rubata": dal libro al "corto"

Nel cortometraggio Rosa Maria Mauceri si è messa in gioco come sceneggiatrice e regista, con l'aiuto della gente dei luoghi in cui si sono svolti i fatti: Santa Venerina, Acireale, Catania, Zafferana. È grazie ad una troupe di operatori guidata da Giuseppe Di Blasi, ha saputo trasformare questo materiale autobiografico in materia vivente creando immagini e sequenze di grande pathos, entrate nel cuore di tutti.


Anche il presidente della regione, Nello Musumeci, e il deputato regionale Giuseppe Zitelli sono stati invitati alla presentazione del corto a Zafferana, che si terrà stasera alle ore 20 a Villa Mirador. Per l'occasione l'autrice parlerà dei risultati della sua ricerca della verità che è più vicina di quanto si potesse sperare. Rosa Maria Mauceri ha ricevuto una serie di segnalazioni e qualche settimana fa si è recata in Francia: «Non posso svelare nulla - ha spiegato - per non compromettere le indagini in corso e alimentare false illusioni, soprattutto nella mia mamma che spera con tutto il cuore di poter riabbracciare presto questa figlia vista di sfuggita per pochi secondi»

Dall'articolo di Enza Barbagallo,  29/12/2021

Pubblicato sull'edizione cartacea del quotidiano "La Sicilia"

Articolo di Enza Barbagallo,  4/03/2021

Pubblicato su "Globus Magazine"

"Una verità rubata",
il libro di Mauceri ora diventa un film

Dopo 27 premi vinti in prestigiosi film festival nazionali e internazionali, ulteriori candidature e riconoscimenti e persino una vittoria in casa al “Sicil art film festival award winner winter 2022”, un'altra lusinghiera novità per il corto “Una verità rubata” di Rosa Maria Mauceri  che è in gara assieme ad altri 372 corti per il Premio David di Donatello fiore all’occhiello dell’Accademia del cinema italiano.

«Vittima di abusi, violenza, bullismo .. ma  soprattutto la capacità di risollevarsi e di riprendere in mano la sua vita e la scoperta di una verità rubata: l'esistenza di una sorella che si chiama Rosa Antonina e l'inizio di lunghe e complicate ricerche e che costituisce il perno su cui ruota questo libro, struggente che si legge tutto d'un fiato. Un libro che è il riscatto di una famiglia che si è stretta attorno all'autrice  e che metaforicamente vuole ricucire lo strappo della copertina in cui era avvolta Rosa Antonina quando fu sottratta alla madre raffigurata nella copertina del libro. »

Conclusa la 4 edizione di Castellabate International Film Festival

Il 30 settembre si è conclusa la quarta edizione di Castellabate International Film Festival, la festa del cinema realizzata dal regista Gianni Petrizzo e il suo team.

Durante la serata è stato premiato il cortometraggio "Una verità rubata"
di Rosa Maria Mauceri nella categoria Short Film.

Articolo di Nicoletta Cernelli,  3/10/2022

Pubblicato su "Cilento Channel"

"Una verità rubata" di Rosa Maria Mauceri fa ancora parlare di sè

Torna di nuovo a far parlare di sé “Una verità rubata” il corto uscito l’anno scorso, tratto dall’omonimo testo autobiografico scritto da Rosa Maria Mauceri che ha fatto della ricerca della sorella Rosa Antonina una ragione di vita.

Articolo di Enza Barbagallo,  21/11/2022

Pubblicato su "La Sicilia"

"Una verità rubata, un racconto a voce alta"

Nessuno dovrebbe rimanere in silenzio di fronte alla crudeltà e alla violenza, nessuno dovrebbe vergognarsi di essere vittima. Rosa Maria Mauceri non tollera l’omertà, la falsità con cui alcune persone vanno avanti nella vita.

Articolo di Licia Linardi,  05/12/2022

Pubblicato su "Corriere d'Italia"

Premio internazionale alla scrittrice emergente e Moraldo Rossi per l’esordio alla regia di quest’anno Rosa Maria Mauceri, nata in Belgio e con origini nel catanese, autrice del corto “Una verità rubata”, girato in Sicilia e tratto dal suo romanzo autobiografico omonimo pubblicato in Italia e in Germania, dove l’artista vive e lavora.

Articolo di Marco Bonardelli,  09/12/2022

Pubblicato su "Gazzetta del Sud"

Artisti affermati e giovani emergenti alla decima edizione del Premio Vincenzo Crocitti International

Premio Vincenzo Crocitti International 10


Un tripudio di umanità, calore, emozioni, convivialità, eleganza, armonia, festa. Ecco in sintesi ciò che è stata la Cerimonia per la Decima Edizione del prestigioso “Premio Vincenzo Crocitti” International

13/12/2022

Pubblicato su "de.italy24.press"

06/12/2022

Pubblicato su "cinemaitaliano.info"

Italy 24 „Special Vince Award - Moraldo Rossi“ 2022 Award für ROSA MARIA MAUCERI

Una verità rubata: ancora premi per libro e corto della Mauceri

"Eppure so che mi segui, eppure so che pensi a noi. Eppure so che sarà difficile dare un senso a tutto ciò. Nulla è per caso. Solo il Signore potrà decidere quando sarà arrivato il momento di farci incontrare e darci un forte abbraccio che entrambe ci meritiamo. Ti voglio bene, cara verità". Sono le parole rivolte da Rosa Maria Mauceri alla sorella "Rosa Antonina" ovunque possa essere... auspicando di giungere presto alla verità...Ricordiamo che a segnare il suo esordio di scrittrice è stato il romanzo autobiografico "Una verità rubata" un racconto a voce alta (uscito nel 2020 e di cui abbiamo scritto sul nostro quotidiano), non solo denuncia di violenze fisiche e psicologiche subite da lei, dalla madre e dai fratelli a causa di un padre indegno di questo nome, ma soprattutto ricerca di una sorella Rosa Antonina, nata e strappata alla madre con l'inganno e fatta passare per morta.

Articolo di Enza Barbagallo, 11/01/2023

Pubblicato sull'edizione cartacea del quotidiano "La Sicilia"

Marco Bonardelli racconta i vincitori della decima

edizione del Premio Vincenzo Crocitti

Articolo di Marco Bonardelli, 09/12/2022

Pubblicato su "Gazzetta del Sud"

Citata nell'articolo anche l'autrice Rosa Maria Mauceri, in quanto vincitrice del premio internazionale come scrittrice e regista emergente.

A Rosa Maria Mauceri il premio internazionale

Vincenzo Crocitti

Rosa Maria Mauceri, nata in Belgio da una famiglia di origini siciliane e residente in Germania, per il  libro “Una verità rubata” e il  corto tratto dalla sua vicenda personale, ha ricevuto Il premio internazionale “Vincenzo Crocitti “ come scrittrice emergente e lo “Special Vince award - Moraldo Rossi" come regista emergente.

Articolo di Enza Barbagallo, 12/01/2023

Pubblicato su "La Sicilia"

Una mattina d’estate del 1968 Filippa dà alla luce una bambina che si chiama Rosa Antonina. La piccola ha solo qualche problema agli occhi, ma Filippa non rivedrà più sua figlia; le diranno che non ce l’ha fatta ma qualcosa non torna e la speranza adesso per questa madre è che la neonata sia diventata una donna.

Rosa Antonina, bambina “morta dopo il parto”/ Tante anomalie: scambio di persona?

Articolo di Emanuela Longo, 2/06/2022

Pubblicato su "Il Sussidiario.net"